La setta di Caino

14,00

Un romanzo di Raymond Polinelli

Un uomo come altri ma con un’acuta sensibilità segreta e a lui stesso poco conosciuta, Piero Cromani, milanese di mezza età, si trova a vivere, negli anni ’70, in una grande vallata fra le Alpi.
Egli tira a campare alla meno peggio quale investigatore pri- vato finché accetta d’indagare sull’assassinio di un misterioso prete ucciso, in una notte di tarda estate, su una maleodo- rante scalinata nella parte più tetra e antica del capoluogo. Costui era l’ultimo discendente di una nobile famiglia il cui capostipite e suo omonimo fu giustiziato dai Grigioni nel Cin- quecento, durante le contese per il possesso della Vallata. Come inizia a indagare, Cromani si accorge che qualcosa d’inquietante, che già sentiva alitare nascosto nell’ambiente nel quale era immerso, si va sempre più manifestando. È la memoria occulta dei luoghi, l’anima più oscura dei paesaggi densa di tante buie vicende: dalle guerre lontane ai massacri di religione e alla caccia alle streghe, sino alla presenza attiva di un’antica setta gnostica, quella dei Cainiti, di fatto prati- cante ancestrali riti diabolici.
Questo romanzo mostra la vittoria del Bene sul male. Da quando l’uomo è sulla Terra, che ne sia consapevole o no, si trova immerso in tale lotta ma, sulle macerie causate dal con- flitto, torna sempre a splendere il Sole grazie al lavoro degli Esseri di Luce.

Categoria: Tag: , , Product ID: 7161

Descrizione

LA SETTA DI CAINO
di Raymond Polinelli
Press & Archeos, Firenze 2021
€14,00, pp. 248
ISBN 9788832211627
brossura con alette, carta avoriata

Raymond Polinelli, classe 1962, laureato in sociologia a indirizzo antro- pologico, è da sempre impegnato nella ricerca e nella pratica iniziatica. ‘La Setta di Caino’ è la sua prima pubblicazione con Press & Archeos. Vive e lavora tra Sondrio e Bologna.

Un uomo come altri ma con un’acuta sensibilità segreta e a lui stesso poco conosciuta, Piero Cromani, milanese di mezza età, si trova a vivere, negli anni ’70, in una grande vallata fra le Alpi. Egli tira a campare alla meno peggio quale investigatore privato finché accetta d’indagare sull’assassinio di un misterioso prete ucciso, in una notte di tarda estate, su una maleodorante scalinata nella parte più tetra e antica del capoluogo. Costui era l’ultimo discendente di una nobile famiglia il cui capostipite e suo omonimo fu giustiziato dai Grigioni nel Cinquecento, durante le contese per il possesso della Vallata. Come inizia a indagare, Cromani si accorge che qualcosa d’inquietante, che già sentiva alitare nascosto nell’ambiente nel quale era immerso, si va sempre più manifestando. È la memoria occulta dei luoghi, l’anima più oscura dei paesaggi densa di tante buie vicende: dalle guerre lontane ai massacri di religione e alla caccia alle streghe, sino alla presenza attiva di un’antica setta gnostica, quella dei Cainiti, di fatto praticante ancestrali riti diabolici.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La setta di Caino”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.