Del perduto e ritrovato castello di Malclavello

12,00

di Francesca Marchetti e Donatella Tognaccini
prodotto da Eda, edito da Press&Archeos
realizzato con il contributo del Comune di Gaiole

Un mistero lungo più di otto secoli ha caratterizzato le vicende dell’antico castello di Malclavello in Chianti, documentato nel corso del XII secolo e considerato scomparso fino al suo fortuito rinvenimento nei boschi oltre Barbischio. Il castello infatti, perduto il nome originario, aveva assunto quello di Serravalle e le strutture medievali erano state inglobate nell’attuale casa colonica. Il presente studio storico-archivistico ed architettonico chiude il cerchio sulle vicende della fortezza, presentando, come in un “giallo” le tappe di questa riscoperta. I documenti antichi e le strutture medievali del castello ci raccontano una storia affascinante, ricca di colpi di scena, ci permettono di conoscere e quasi di toccare con mano la “vita” del fortilizio e dei suoi abitanti attraverso i secoli.

Il libro è disponibile presso la Biblioteca Comunale di Gaiole in Chianti

Categoria: Product ID: 6489

Descrizione

ISBN 978-88-96876-90-9
Brossura, 14,8×21, 76 pp. foto a colori

Donatella Tognaccini insegna Italiano e Latino in un liceo senese. Fa parte del Centro di Studi Storici Chiantigiani e ha pubblicato numerosi libri sulla storia, l’arte, l’architettura del territorio in cui vive e non solo. Nel 2017 ha ricevuto dal Comune di Gaiole il premio “Clante d’oro” per la sua opera letteraria, di ricerca storico-artistica e di promozione culturale.
Francesca Marchetti vive e lavora a Siena. È architetto libero professionista e si occupa prevalentemente di restauro e ristrutturazione di edifici. Sin dalla laurea in Architettura all’Università di Firenze (1991) con una tesi in “Storia e restauro delle strutture architettoniche” , ha dedicato un particolare interesse al territorio chiantigiano. Con Donatella Tognaccini ha effettuato vari studi su questa zona.

Un mistero lungo più di otto secoli ha caratterizzato le vicende dell’antico castello di Malclavello in Chianti, documentato nel corso del XII secolo e considerato scomparso fino al suo fortuito rinvenimento nei boschi oltre Barbischio. Il castello infatti, perduto il nome originario, aveva assunto quello di Serravalle e le strutture medievali erano state inglobate nell’attuale casa colonica. Il presente studio storico-archivistico ed architettonico chiude il cerchio sulle vicende della fortezza, presentando, come in un “giallo” le tappe di questa riscoperta. I documenti antichi e le strutture medievali del castello ci raccontano una storia affascinante, ricca di colpi di scena, ci permettono di conoscere e quasi di toccare con mano la “vita” del fortilizio e dei suoi abitanti attraverso i secoli.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Del perduto e ritrovato castello di Malclavello”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares