Lo scorso  sabato 11 dicembre il Corriere della Sera, nel suo Corriere Fiorentino, ha recensito il nostro ‘Sindone, Firenze e i misteri del Sacro Telo‘, edizioni Press & Archeos, dedicandoli tre quarti della pagina cultura. Nell’intervista di Gabriele Fredianelli, emerge una sinossi dell’ipotesi portante del testo ovvero il possibile passaggio del Sacro Telo dalla città del Giglio assieme a quei legami genealogici, documentali e storici che ne suffragherebbero e validerebbero la veridicità.

Nella sua evoluzione il testo affronta analiticamente le parentele che legarono il Duca di Atene Gualtieri VI de Brienne alle famiglie neotemplari dei Beaujeu e dei De La Roche mostrando al lettore come il Sacro Telo, nei 150 anni in cui scomparve, sia stato conservato gelosamente da un gruppo di famiglie feudali che ne garantirono la conservazione e ne amplificarono la venerazione fino a giungere al passaggio di consegne che la vide approdare al suo primo possessore storico Jeoffroy de Charny, nipote di quell’omonimo zio arso al rogo assieme all’ultimo Gran Maestro Templare Jacques de Molay.

Nel testo si ripercorre anche la storia conosciuta della Sindone e le ricerche operate su di essa da illustri studiosi. Si tratta nel contempo di un testo sul Sacro Telo e di un libro su Firenze che saprà sicuramente appassionare i sindonologi, gli studiosi di enigmi storici come gli appassionati di “cose fiorentine”.

Enrico Baccarini

shares